Blue Monday: i consigli per affrontare il giorno più triste dell’anno

Ecco perché il terzo lunedì di gennaio è il giorno più triste dell’anno e come superarlo al meglio

barberino_s_blue_monday

Ormai da diversi anni, a gennaio cade la ricorrenza più nera dell’anno: il terzo lunedì del mese è infatti il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno!
Oggi vi spieghiamo le origini questa data e come rendere il Blue Monday un po’ meno blu e un po’ più verde… Barberino’s!

Come è nato?
Il Blue Monday non ha vere e proprie origini scientifiche; nel 2005, per tentare di calcolare la data esatta, è stata creata un’equazione matematica che interessa delle grandezze difficilmente misurabili: le condizioni meteorologiche, l’ammontare dei debiti, il salario mensile, il tempo che ci separa dal Natale, il tempo trascorso da quando ci siamo resi conto che i buoni propositi di inizio anno sono falliti.

Questa equazione inoltre non tiene conto delle differenze tra aree geografiche diverse (il clima) o tra le varie culture (il Natale non ha la stessa rilevanza in tutti i Paesi).

Nonostante la scarsa fondatezza scientifica, la sensazione di malinconia potrebbe essere giustificata: le giornate sono fredde e brevi, siamo avvolti dai sensi di colpa per aver mangiato o speso troppo a Natale e, come se non bastasse, le vacanze estive sono un miraggio ancora lontano!

A questi motivi aggiungiamo che, più che il Blue Monday, questo per alcuni è un Blue Year: l’incertezza e le preoccupazioni rischiano di diventare sentimenti ricorrenti.

I consigli di Barberino’s per combattere il Blue Monday
Se non vuoi arrenderti alla tristezza, Barberino’s ti regala qualche consiglio per iniziare con il piede giusto il lunedì più triste dell’anno!

  1. Fai una passeggiata! Che tu faccia esercizio fisico giornalmente oppure no, almeno per oggi rinuncia allo scooter o alla metro e vai in ufficio a piedi: l’attività fisica aumenta la produzione di endorfine e contribuisce a diffondere una sensazione di benessere!
  2. Chiama qualcuno a cui vuoi bene! In questi mesi la distanza fisica sembra essere diventata una barriera insormontabile: abbattila videochiamando un amico con cui scambiare due chiacchiere!
  3. Concediti un piccolo lusso a tavola: evita il pranzo veloce alla scrivania o la cena precotta la sera, non sottovalutare il piacere che il cibo può concedere!
  4. Fai qualcosa che ti piace fare, anche se le restrizioni potrebbero limitarti: compra qualcosa di bello, guarda la tua serie tv del cuore, gioca a un gioco da tavola o sperimenta in cucina! L’importante è farlo con entusiasmo!

Concediti una pausa dal barbiere! Barberino’s ti aspetta dalle 9 alle 20 per un momento di relax: una rasatura con panni caldi, un trattamento viso con crema anti-age o un trattamento rivitalizzante per capelli! Il miglior modo per scacciare la tristezza è ritagliare del tempo per se stessi, un lusso che tutti dovrebbero concedersi.